ClickCase.it

Glossario immobiliare - Lettera M

Glossario con i principali termini legati al mondo immobiliare e la loro definizione più comune.

I termini più cercati dai nostri utenti sono: abitazione, agenzia immobiliare, annuncio immobiliare, affitto, acquisto, appartamento, condono edilizio, franchising, immobile, mansarda, mutuo, prima casa, rendita catastale.

MAGGIORANZA

Nel condominio indica il numero di quote millesimali e di voti necessari per la validità dell'Assemblea e delle decisioni condominiali.

MANDATO

Contratto col quale una parte si obbliga a compiere uno o più atti giuridici per conto dell'altra. Chi conferisce il mandato è il mandante, chi lo riceve è il mandatario. A differenza del mediatore, il mandatario cura solo gli interessi di una parte e ha diritto al pagamento dell'onorario anche se non conclude un affare. Si distingue in mandato con rappresentanza e senza. Nel primo (più diffuso) gli effetti giuridici degli atti compiti sono in capo al mandante (chi ha dato il mandato). Nel secondo, sono in capo al mandatario (chi ha ricevuto il mandato), che però ha l'obbligo di trasferire, con un atto successivo, il diritto acquistato in nome proprio.

MANSARDA

Con questo termine può essere indicato o un appartamento ricavato nel sottotetto o una pertinenza dell'unità abitativa sottostante.

MANUTENZIONE ORDINARIA

Gli interventi riguardanti le riparazioni non necessitanti alcuna formalità amministrativa rientrano nella manutenzione ordinaria. Alcuni esempi che possiamo menzionare sono la riparazione e la sostituzione degli infissi, la periodica manutenzione dei tetti e dei lastrici solari, la sostituzione della pavimentazione dell' appartamento e gli interventi di manutenzione del verde.

MANUTENZIONE STRAORDINARIA

Gli interventi riguardanti il consolidamento, il rinnovamento e la sostituzione di parti delle strutture delle costruzioni rientrano nella manutenzione straordinaria. Per la loro realizzazione è necessario presentare un progetto edilizio e l'autorizzazione può essere ottenuta anche con il silenzio assenso entro 90 giorni dalla presentazione della domanda.

MAPPALE

Unità catastale costituita da una porzione di terreno o di fabbricato.

MEDIATORE

In base all'art. 1754 c.c. è colui che esercita professionalmente un'attività volta a mettere in relazione le due parti al fine di concludere un affare senza essere legato ad alcuna di esse da rapporti di collaborazione, di dipendenza o di rappresentanza. È in posizione di imparzialità. Deve eseguire personalmente l'incarico assunto; deve inoltre comunicare alle parti le circostanze a lui note, relative alla valutazione ed alla sicurezza dell'affare che possano influire sulla sua conclusione. Il mediatore può anche decidere di non rivelare ad un contraente il nome dell'altro, in questo caso risponderà in proprio nella parte cui ha taciuto l'identità dell'altro contraente dell'esecuzione del contratto. I mediatori debbono iscriversi in un apposito ruolo degli agenti di affari in mediazione.

MEDIAZIONE

Disciplinato dalla legge 3.2.89, n. 39, si tratta di un contratto unilaterale, con obbligazioni del solo proponente, che vincola il cliente del mediatore a corrispondergli una provvigione per il caso che questi lo metta in contatto con altri per la conclusione dell'affare.

METRI QUADRI COMMERCIALI

Nella compravendita immobiliare le dimensioni delle case vengono sempre espresse in metri quadri commerciali. Si tratta di una misura convenzionale non coincidente con lo spazio abitabile ( o calpestabile ), ottenuta sommando al 100% della superficie calpestabile coperta una determinata percentuale dei balconi ed i terrazzi, delle verande, delle pareti interne e perimetrali, dei giardini privati od in uso esclusivo, dei sottotetti, delle cantine e dei solai.

MONOLOCALE

Abitazione costituita da un unico locale ( o vano ) con angolo cottura e bagno.

MORA DEL CREDITORE

Consiste nell'ingiustificato rifiuto da parte del creditore che, senza legittimo motivo, si rifiuta di ricevere il pagamento offertogli dal debitore.

MORA DEL DEBITORE

Consiste nel ingiustificato ritardo nell' adempiere agli obblighi assunti.

MULTIPROPRIETA'

Acquisto del diritto all'uso di un'abitazione per un determinato periodo dell'anno. Nel sistema giuridico italiano si acquista in genere un diritto su una porzione di immobile. Nel sistema anglosassone (timesharing) si acquista invece una porzione di tempo e la gestione delle quote viene affidata a un trust. Esistono formule miste, come la "nuovelle propriètè " francese, in cui si acquista interamente l'immobile, ma è trasferito contemporaneamente un diritto di usufrutto decennale a una società di gestione, che l'utilizza per locare l'immobile ad altri.

MUTUANTE

Banca o ente finanziatore che concede il mutuo.

MUTUATARIO

Il mutuatario è il soggetto ( o i soggetti ) al quale risulta intestato il contratto di mutuo e sul quale ricadono tutti i diritti e i doveri legati all'apertura del finanziamento.

MUTUO

In base agli artt. 1813 c.c. e segg. viene disciplinato il contratto di mutuo. Stipulando questo contratto una parte consegna in prestito all'altra una definita quantità di denaro o di altre cose fungibili e l'altra si obbliga a restituire altrettante cose della stessa specie e qualità. Salva diversi accordi tra le parti, il mutuatario deve corrispondere degli interessi. Il mutuo è bancario quando chi eroga determinate somme a favore del mutuatario è un istituto bancario. Il mutuatario si obbliga alla restituzione in un determinato tempo con cadenze variabili ad un determinato tasso d'interesse annuo fisso o variabile. Nella quasi totalità dei casi è assistito da ipoteca (o altrimenti da altre forme di garanzia concordate fra le parti) iscritta sul bene immobile concesso in garanzia a favore della banca erogante.

MUTUO A TASSO FISSO

Mutuo con rata prefissata al momento della stipula.

MUTUO CHIROGRAFARIO

Tipo di mutuo, in genere di cinque anni al massimo di durata, con garanzia personale e non ipotecaria, concesso in genere per prestiti fino a un importo relativamente ridotto (per esempio, per la ristrutturazione di una casa).

MUTUO INDICIZZATO

(o a tasso variabile) Mutuo il cui tasso varia a seconda del variare dei parametri di riferimento. Se ad esempio un mutuo è ancorato all'Euribor le rate saliranno e scenderanno proporzionalmente all'aumento e alla diminuzione del valore del tasso.

MUTUO MISTO

Mutuo che per un certo periodo è a tasso fisso, mentre per il rimanente prosegue a tasso variabile o a tasso fisso (anche con possibilità di opzione da parte del cliente) ma a condizioni diverse da quelle iniziali.

© 2005-2017 Click Sas - P. Iva 04473660969
L'utilizzo del sito è subordinato all'accettazione delle Condizioni Generali, Informativa Privacy e Cookie Privacy