ClickCase.it

Attestato di Certificazione Energetica (ACE)

Dal 1° luglio 2009 per vendere casa c'è una novità: tutti gli immobili dovranno essere dotati dell'attestato di certificazione energetica, così come previsto all'art. 6 comma 1-bis, lettera c) del Dlgs 192/2005.

Cos'è la certificazione energetica di un edificio

La certificazione energetica è un processo finalizzato a determinare un indice di prestazione energetica che rappresenta in sintesi il consumo dell' edificio per la sua climatizzazione e per indicare eventuali interventi migliorativi applicabili.

In base a questo indice verrà assegnata all'edificio una classe energetica, da A+ a G , che rappresenta la qualità costruttiva dell'immobile, in modo analogo a quanto avviene per gli elettrodomestici.

L'obbligo di dotazione grava in capo al costruttore, per gli immobili di nuova costruzione o che abbiano subito interventi di ristrutturazione importanti (ossia realizzati in forza di permesso di costruire ovvero DIA, rispettivamente richiesto e presentata in data successiva all'8 ottobre 2005), per tutti gli altri edifici, l'obbligo di dotazione è previsto in capo al venditore.

La grande rilevanza che l'ACE assume nel mercato immobiliare, la sua forte valenza nei riguardi della tutela dell'ambiente e del comfort abitativo, richiede tecnici preparati e indipendenti, capaci di fotografare la qualità energetica dell'edificio oggetto di analisi.

Certificazione Energetica - Trova un professionista della tua Provincia

Elenco Certificatori Energetici

Perchè certificare il proprio immobile?

- per poter accedere alle detrazioni fiscali introdotte con la Legge Finanziaria 2007, e prorogate con la Finanziaria 2008 fino all'anno 2010 per interventi di miglioramento delle prestazioni energetiche dell'immobile.

- perchè è richiesto in caso di nuove edificazioni o ristrutturazioni importanti.

- perchè è obbligatorio nel caso di compravendita, con le seguenti scadenze temporali.

dal 1° settembre 2007:

- edifici di nuova costruzione, interventi di demolizione e ricostruzione in ristrutturazione, ristrutturazioni edilizie superiori al 25%, recupero dei sottotetti a fini abitativi e ampliamenti volumetrici superiori al 20%;

- per tutti gli edifici, nel caso di trasferimento a titolo oneroso dell'intero che avvenga mediante la cessione di tutte le unità immobiliari che lo compongono effettuata con un unico contratto;

- a decorrere dal 1° settembre 2007 ed entro il 1° luglio 2010, nel caso di edifici di proprietà pubblica o adibiti ad uso pubblico, la cui superficie utile superi i 1000 m2;

- per accedere agli incentivi ed alle agevolazioni di qualsiasi natura, sia come sgravi fiscali o contributi a carico di fondi pubblici o della generalità degli utenti, finalizzati al miglioramento delle prestazioni energetiche dell'edificio o degli impianti.

dal 1° gennaio 2008:

 - contratti Servizio Energia e Servizio Energia “Plus”, nuovi o rinnovati, relativi ad edifici pubblici o privati;

 - provvedimenti giudiziali portanti trasferimenti immobiliari resi nell'ambito di procedure esecutive individuali e di vendite conseguenti a procedure concorsuali purchè le stesse si siano aperte, rispettivamente, con pignoramenti trascritti ovvero con provvedimenti pronunciati a decorrere dal 1° gennaio 2008 e purchè le stesse abbiano ad oggetto edifici per i quali ricorrono gli obblighi di allegazione di cui alle fattispecie considerate dal punto 9 della DGR VIII/8745.

dalla data di entrata in vigore della DGR VIII/8745:

 - contratti, nuovi o rinnovati, relativi alla gestione degli impianti termici o di climatizzazione degli edifici pubblici, o nei quali figura comunque come committente un Soggetto pubblico.

dal 1° luglio 2009:

 - trasferimento a titolo oneroso delle singole unità immobiliari.

dal 1° luglio 2010:

 - contratti di locazione, di locazione finanziaria e di affitto di azienda comprensivo di immobili, siano essi nuovi o rinnovati, riferiti a una o più unità immobiliari.

dal 1° gennaio 2012:

- obbligo per tutte le inserzioni commerciali di vendita e/o locazione di unità immobiliari di contenere l'indicazione della classe energetica e dell’indice di prestazione energetica. A tal proposito la regione Lombardia ha già legiferato in merito alla mancanza di pubblicazione dei dati all'interno degli annunci

su base volontaria

 - per conoscere le prestazioni energetiche del proprio immobile o appartamento, e individuare eventuali possibilità di miglioramento delle prestazioni stesse.

Leggi di più sulla Certificazione Energetica

DM 26 giugno 2009 - Linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici

Regioni che hanno legiferato in materia di certificazione energetica

Dall’'AQE all'’ACE

Siglata l'intesa tra CNN, Comitato Regionale Lombardo e CESTEC SpA

Detrazioni d'imposta del 55% per gli interventi di risparmio energetico

Modifiche incentivi 55%

Certificatore Energetico e Consulente Energetico

Parametri energetici diversi da regione a regione

Obbligo Certificazione Energetica

Attestato di certificazione energetica e compravendita immobiliare

Costi certificazione energetica in condominio

Certificazione energetica in Valle d'Aosta

Certificazione energetica in Piemonte

Certificazione energetica in Emilia Romagna

Certificazione energetica in Liguria

Certificazione energetica in Toscana

Certificazione energetica provincia di Trento

Certificazione energetica degli edifici

Attestato di qualificazione energetica

© 2005-2017 Click Sas - P. Iva 04473660969
L'utilizzo del sito è subordinato all'accettazione delle Condizioni Generali, Informativa Privacy e Cookie Privacy